fbpx

Dente di cane, il nome di una pianta

Dente di cane, il nome di una pianta

Tutti i fiori sono parte di piante che non hanno lo stesso periodo di antesi.
L’antesi è la fioritura, il periodo in cui il fiore è completamente aperto e funzionale.

Ci sono piante che fioriscono in inverno, ad esempio il calicanto, Chimonanthus praecox e l’elleboro bianco, Helleborus niger.
Moltissime specie vanno in fioritura in primavera, altre in estate e in autunno. 
Ovviamente per via delle condizioni ambientali e climatiche la maggior parte fiorisce in primavera ma anche qui ci sono variazioni.

Da molti anni mi occupo di monitorare l’antesi di piante selvatiche erbacee, fiori che ogni anno sbocciano nello stesso periodo con differenze di giorni e settimane perlopiù, in base alle condizioni meteorologiche dell’anno.

Il naturalista sa che il saper attendere e la pazienza sono virtù.
Vai a vedere se il tal fiore è sbocciato nuovamente dopo aver aspettato per lunghi mesi. Ed è proprio questo il bello.

Cercare il fiore, non trovarlo sbocciato, riprovarci dopo qualche tempo e finalmente osservarlo nel suo splendore.

Oggi voglio presentarti una pianta che ogni anno vado a cercare. Il suo periodo di antesi è questo, marzo. 

Si chiama Erythronium dens-canis, comunemente dente di cane.

Il dente di cane è uno di quei fiori che quando lo vedi per la prima volta te ne innamori. A me è successo e sono convinta sia così per molti perché è una pianta molto fotografata.

Il nome scientifico latino deriva dal greco, la parola Erythronium, ἐρυθρός, significa rosso ed è chiamata così perché le foglie di questa pianta hanno delle macchie rosso scuro.

Due sono le opzioni invece per quanto riguarda il suo nome comune. Questa pianta bulbosa ha il tubero con forma appuntita e il suo fiore da chiuso sembra in effetti un dente canino. 

L’ho sempre trovato in grandi quantità nel sottobosco dove ci sono castagni, tra i ricci caduti a terra l’autunno precedente e altre fioriture del sottobosco come anemoni epatiche, ellebori verdi e primule.

Fotografie realizzate con Canon 40D e Sigma 105 macro.

Lorenza Faccioli

Lorenza Faccioli

Naturalista e Guida Ambientale Escursionistica appassionata di flora, insetti, anfibi e nuvole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *